Institut Agricole Régional (IAR), oltre ad essere un istituto tecnico professionale agrario che ha come obiettivo quello di formare agrotecnici ed operatori agricoli destinati ad affrontare la sfida costituita dall’agricoltura di montagna, è anche un centro di ricerca con strutture e laboratori all’avanguardia in cui lavorano ricercatori esperti che da oltre 30 anni effettuano ricerca applicata alla valorizzazione dei prodotti agroalimentari della Valle d’Aosta e alla risoluzione di problematiche ad essi relative.

Istituto Superiore Mario Boella (ISMB) è un centro di ricerca applicata e di innovazione focalizzato sulle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT). Fondato nel 2000 da Compagnia di San Paolo e Politecnico di Torino, oggi l’Istituto si avvale delle competenze tecnologiche e di processo di circa 150 ricercatori che lavorano in stretta collaborazione con l’impresa, l’accademia e la pubblica amministrazione.

Regione Autonoma Valle d’Aosta – Assessorato Agricoltura e Risorse Naturali, Struttura Aree Protette (RAVA), gestisce il Museo Regionale di Scienze Naturali “E. Noussan”, ha nella sua sede operativa di La Salle, il laboratorio di ricerca creato all’interno dell’UdR VDNA Barcoding specializzato nelle analisi del DNA.

Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI), costituisce oggi il principale punto di riferimento della ricerca accademica nazionale nei settori dell’Informatica e dell’Information Technology. Il CINI è posto sotto la vigilanza del Ministero competente per l’Università e la Ricerca, include solo università pubbliche e costituisce soggetto in house rispetto agli enti costitutori, partecipanti e legittimamente affidanti.

ESPACE ELAB è una start-up innovativa con sede legale e operativa in Valle d’Aosta che opera nel campo dell’ICT ed in particolare si è occupata, fin dalla sua costituzione, di system integration nel mondo IoT. Internamente si sono definite due aree di ricerca e sviluppo: una legata al mondo agrifood e l’altra al mondo medicale. Nello specifico è stata progettata e sviluppata una piattaforma software e hardware deputata al monitoraggio dei parametri ambientali e biometrici delle piante per tracciarne lo stato di benessere. Per raggiungere questo obiettivo, ESPACE sta investendo internamente sulla ricerca di metodologie per la generazione di energia (ultra low power) utilizzando sistemi alternativi alle solite installazioni di pannelli fotovoltaici e batterie.